Entra in vigore oggi il nuovo Glossario dell’edilizia libera che elenca tutti i 58 tipologie di lavori edilizi e di interventi di manutenzione, anche sull’esterno dell’edificio e in giardino, che possono essere effettuati senza la necessità di presentare alcun tipo di comunicazione al Comune.

Meno tecnici di mezzo

La misura sarà comoda per i cittadini e per le aziende, che consultando la lista delle operazioni possibili senza comunicazioni preventive avranno tutto chiaro subito e non avranno bisogno di coinvolgere l’ingegnere o l’architetto per un parere e per le pratiche.

Cosa c’è nella lista

Nella lista, lavori di manutenzione in casa, come: riparazione, sostituzione, rinnovamento di pavimentazione esterna e interna; Rifacimento, riparazione, tinteggiatura (comprese le opere correlate) intonaci interni e esterni; Riparazione, sostituzione, rinnovamento di elementi decorativi delle facciate; Riparazione, sostituzione, rinnovamento di opere di lattoneria e impianti di scarico; Riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di parapetti e ringhiere. Ma anche la messa a posto di impianti, tra cui: riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento e/o messa a norma di impianti elettrici; Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento di impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas; Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, sostituzione e integrazione di impianti igienico e idro-sanitari e di impianti di scarico. Anche gli interventi relativi alle barriere architettoniche e lavori per opere temporanee, installazione, previa Comunicazione di inizio dell’avvio dei lavori, nonché interventi di manutenzione, riparazione e rimozione di gazebo. Fino a  installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di pannelli solari, fotovoltaici e generatori microeolici.

0
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *