Piscina “Chiavi in mano”, Ristrutturazione Sicura ha selezionato una serie di soluzioni adatte per tutte le esigenze e provvedera’ alla totale installazione della Vostra piscina a regola d’arte ed in tempi brevi.

Piscina in muratura e cemento

Le piscine in cemento armato sono la soluzione utilizzata da più tempo e, per questa ragione, la più diffusa. A causa di questa diffusione e per l’idea di solidità che da il cemento, molte persone sono portate a pensare che questa sia la miglior soluzione per una piscina interrata di lunga durata ma non è così, o almeno non lo è più da qualche decennio.

La costruzione in cemento armato con le casseforme in legno ha bisogno di un’alta precisione in fase di costruzione, particolarmente se si sceglie di realizzare una piscina a sfioro, in cui i centimetri di tolleranza del cemento armato possono fare la differenza sulla riuscita o meno della tracimazione completa dell’acqua. Per ottenere la monolicità della struttra è consigliabile fare una gettata unica ed è indispensabile che vengano fatti i richiami alla giuntura tra fondo e pareti.

A causa della precisione richiesta è consigliabile rivolgersi a ditte altamente specializzate, con personale esperto nella realizzazione di piscine e non a una ditta edile generica che ha poca dimestichezza con le problematiche. Ad esempio, la porosità del cemento può essere problematica ed è necessario usare miscele particolari che lo rendano il più possibile impermeabile. Anche tutti gli altri componenti della vasca non vanno scelti casualmente ma devono essere adatti all’utilizzo in una piscina che comporta stress particolari sui materiali.

La costruzione di una piscina in cemento armato è la più costosa tra quelle disponibili, soprattutto per la voce montaggio e installazione dove pesano i lavori edili necessari., mentre è relativamente economica per l’acquisto dei materiali.

Le piscine in cemento armato possono essere rifinite con quasi tutti i rivestimenti esistenti, dalla membrana armata in PVC, alle piastrelle, al mosaico alla pietra naturale alle resine o vernici. Qui la scelta dipende molto dalla resa estetica che si vuole ottenere, nonchè dai costi che si è disposti a sostenere. Ci sentiamo comunque di sconsigliare la resina e la vernice di caucciù in quanto ha una durata limitata, dopo 2 o tre anni tende a scrostarsi e vi costringe a svuotare la vasca per riprendere tutto il rivestimento.

  • Lunga durata della struttura se ben progettata e realizzata.
  • Ampie possibilità di personalizzazione per forma e rivestimento.
  • Elevati costi di costruzione.
  • Problematiche relative ad eventuali crepe che vadano a corrodere l’armatura interna.
  • Necessità di una progettazione ed una realizzazione di alta precisione.
  • Elevata dispersione termica del cemento.
  • Lunghi tempi di costruzione

Piscina in pannelli d'acciaio

Questa è la tipologia di piscine prefabbricate più economica, può costare anche il 40% in meno di altre soluzioni, però anche la durata nel tempo non è paragonabile. La lamiera d’acciaio è una soluzione adottata sia per le piscine interrate che per quelle fuori terra, con i dovuti accorgimenti.

In sostanza si tratta di un rotolo di lamiera che va srotolato seguendo dei profili appoggiati suna base di cemento di circa 15 centimtri ( alcuni provano a installare queste piscine direttamente sul fondo dello scavo ma è una pratica sconsigliata ). Il rivestimento viene poi effettuato con un liner a sacco presaldato.

Semplicemente le piscine interrate più economiche presenti sul mercato, ideali in tutti i casi in cui il budget è più stretto ma non si vuole rinunciare alla bellezza di una piscina interrata.

Queste piscine sono rivestibili sono con liner a sacco in PVC o comunque membrana PVC da saldare.

  • Prezzo molto economico.
  • Installazione veloce.
  • Buon rapporto qualità/prezzo.
  • Rivestimenti limitati alla membrana PVC.
  • Limitate possibilità di personalizzare le forme.
  • Durata nel tempo ridotta solitamente intorno ai 10 anni.

Piscina monoblocco vetroresina

Le piscine in vetroresina sono solitamente strutture monoblocco o a due blocchi, vasche simili possono anche essere realizzate in polipropilene. Si tratta di una scelta abbastanza interessante per la propria piscina poichè permette di scegliere tra varie forme molto particolari di struttura ed è veloce da installare.

La vasca monoblocco va semplicemente appoggiata nello scavo, dopo aver messo a bolla il terreno e dopo aver realizzato una soletta ( non necessaria ). Questo permette di realizzare l’installazione nel minor tempo possibile, non essendo necessario neanche installare un rivestimento. La parte più complessa nell’acquisto di una piscina in vetroresina è probabilmente il trasporto.

Le piscine in vetroresina sono molto costose per quanto riguarda il materiale, mentre i costi si abbattono se guardiamo all’installazione. Facendo una stima chiavi in mano, sono comunque più costose della media, tranne forse per vasche di piccole dimensioni.

Non necessitano di rivestimenti. Le forme disponibili sono molte ma il limite e’ quello che propone il mercato.

  • Installazione molto veloce.
  • Nessun rivestimento necessario
  • Possibilità che si creino crepe nella resina, difficilmente riparabili. Per questo i terreni devono essere altamente stabili.
  • Problematiche con le falde acquifere sottostanti che, se risalgono, possono addirittura far galleggiare la vasca, come una barca.
  • Trasporto molto problematico e costoso.